24 giugno 2014 il progetto è diventato operativo

striscione sala parto

 

 

Sirian Arab Red CrescentIn base al contratto di accordo tra We are onlus e la Mezzaluna Rossa Siriana, la nostra Onlus si è fatta carico di una spesa mensile di 1.100 dollari, per il personale medico e non, del reparto maternità e sala parto:

2 ostetriche, 1 infermiere, 1 coordinatore medico, 1 inserviente, 1 Receptionist,

ci siamo impegnati a finanziare il personale addetto, in base alle esigenze concordate,a rifornire le attrezzature medico- sanitarie e le medicine necessarie.

Al momento per completare la realizzazione del reparto sono necessari:

  • Un lettino ginecologico. Investire in un letto da sala parto significa facilitare la donna e l’ostetrica che si trovassero ad affrontare travagli e periodi espulsivi complicati.
  • Un infant warmer. In Siria l’inverno è molto freddo e i neonati hanno bisogno di calore almeno durante la loro fase di adattamento. Il miglior modo per scaldare i neonati è il contatto pelle a pelle, ossia “sfruttando” il calore della mamma. Questo in Siria spesso non è possibile: molte mamme rifiutano i propri bambini, difficile immaginare il vissuto di queste donne da quando la guerra ha avuto inizio.
  • Tavolino servitore. Ferri chirurgici (forbici, Kocker, klemmer, porta aghi, pinze anatomiche, pinze chirurgiche) e fili di sutura riassorbibili per epistomia , necessari in caso di perineotomie o lacerazioni vaginali e conseguenti suture.
  • Ventose tipo Kiwi per risolvere i casi di parto difficoltoso.
  • Bakri Baloon, presidio che si utilizza per la gestione dell’emorragia post partum.
  • Materiale tecnico: scialitica, uterotonici, fisiologiche/liquidi/antiemorragici, garze sterili, tamponi, speculum, deflussori, siringhe/aghi cannula, fonendoscopio, sfigmomanometro.
  • Materiale per rianimazione neonatale (isola neonatale, ambu neonatale, mascherine facciali per la ventilazione, sondini per aspirazione).
  • Farmaci specifici quali ossitocina, antibiotici, vitamina k. Micetin etc…

Per la definizione di questo progetto e per verificare quali fossero i materiali necessari ci siamo avvalsi della consulenza della Dott.ssa Ludovica Tosolini ostetrica,presso l’Azienda ospedaliera di Parma nonché socia fondatrice della nostra associazione.

Sempre per il ripristino totale del reparto, siamo anche alla ricerca di un’ambulanza, usata ma funzionante

I membri di WE are onlus si recheranno presso il reparto periodicamente per verificare e documentare il buon funzionamento del progetto ed eventuali necessità.

Per fare tutto questo c’è bisogno anche del tuo sostegno.

 

“We Are What We Do”

 

I nostri migliori ringraziamenti a:

SUPPORTERS AND PARTENRS

 

logoAstana

La squadra Femminile di Ciclismo Astana Bepink è Partner ufficiale e condivide lo stesso obbiettivo.

 

 

 

keep_on_logo sito

L’associazione KEEP ON AUSTRIA che con grande impegno ci fornisce tramite donazioni importanti attrezzature medico-sanitarie.

 

 

 

Logo_mamme-altro-mondo

L’associazione MAM (Mamme dell’Altro Mondo) che dispensa gratuitamente materiale medico e sanitario e supporto didattico formativo.