Eccoli qui “i nostri bambini di Kilis”, allegri e pieni di energie, che ci ringraziano per la visita durante la missione di Pasqua.
Li vedete i bambini di Kilis?
Sono chiassosi come tutti i bambini nel mondo, curiosi, sorridenti, amano farsi fotografare con le dita a cuore e giocare a rincorrersi, ma l’infanzia qui, può essere un vero lavoro. Ognuno di loro ha alle spalle una storia triste, ma guardano al futuro con speranza grazie anche a tutti Voi che sostenete la nostra associazione We Are Onlus.
Da questi sorrisi e da questi occhi che ricominciamo tutti i giorni, sapendo di essere dalla parte giusta, dalla “parte bella della storia”. Questi non sono solo sorrisi meravigliosi, ma benedizioni da accogliere e custodire e ci spingono a continuare nel nostro lavoro. La vita è difficile in Siria, i bambini sono obbligati a crescere in fretta. Le loro madri non si sono rassegnate solo a sopravvivere ma hanno deciso di provare ad inventarsi una vita “normale”: una casa-famiglia dove vivere e condividere con altre donne e bambini (la nostra associazione contribuisce al pagamento degli affitti), un lavoro nella sartoria che noi chiamiamo con affetto “la fabbrica delle donne”, perché è da lì che provengono le nostre favolose pashmine, quelle che molti di voi già stanno acquistando e il cui ricavato andrà devoluto interamente a loro.*
La normalità del nostro stare insieme è stato anche il pranzo in uno dei migliori ristoranti di Kilis. I bambini, le mamme, il direttore della casa-famiglia e noi di We Are abbiamo condiviso piatti tipici siriani, sorrisi, abbracci e chiacchiere in tante lingue diverse e qui, ci siamo rinnovati le nostre promesse nella lingua universale che è quella del cuore: noi di We Are ci saremo sempre e sosterremo tutti i bambini siriani bisognosi.
A Kilis è nato anche un nuovo progetto: abbiamo incontrato e conosciuto il Dott. Hatem, che con aiuti internazionali ha lavorato per l’apertura del Hope Hospital for children a nord di Aleppo, dopo che l’Aleppo Children Hospital era stato ripetutamente bombardato nel 2016. Potrete incontrare e conoscere il Dott. Hatem durante le giornate di “Chiarissima 2018” nei giorni 11-12-13 maggio. Nell’incontro della giornata di sabato, insieme ad altri relatori, ci parlerà della sua esperienza, dei suoi bambini nell’ospedale, della guerra e della speranza.

* Le pashmine le potete acquistare al seguente link: