sabato 14 settembre a Capriolo, presso l’auditorium della BCC, che ci ha ospitato e sponsorizzato, abbiamo vissuto una serata di parole e musica davvero molto intensa.

Musica e Parole che, nello spirito di We Are, hanno dato voce al dolore della realtà della guerra e hanno dato spazio alla delicatezza della musica che, come un balsamo, lenisce le lacerazioni. Alaa e Isaac, amici da sempre di We Are, si sono espressi con brani toccanti , penetrati nell’intimo di ognuno: violino e basso/chitarra hanno creato armonie danzanti tra le parole dei brani tratti dal libro di S. Yazbek e sapientemente letti e interpretati da Nevia e Marcella. Parole che raccontano storie dure, durissime, musica che amalgama e silenzi di profondo ascolto.

Una serata che ha visto la presenza di un pubblico attento, sensibile e partecipe.

Con l’esito molto positivo di questa serata, nella quale abbiamo anche venduto i nostri gadget, We Are comunica che il nuovo progetto, “ supporto psicologico” per i bambini orfani e le donne siriane che vivono a Kilis potrà essere avviato anche grazie alla generosità della cara amica scrittrice Paola Montagner che ha voluto partecipare alla serata e ha colto questa occasione per donare a We Are una parte dei proventi derivanti dalla vendita del suo romanzo Una Fata Morgana ( edizioni Historica).

Musica, letteratura, recitazione e beneficenza, un mix davvero vincente che vorremmo riproporre presto.

Noi siamo molto orgogliosi, ma i nostri bambini a Kilis lo sono molto di più.

Grazie a tutti !