Sette anni di conflitto, sette anni di bombe, macerie, miseria e paura.

I bambini in Siria continuano a essere le prime vittime innocenti di una guerra senza fine che alcuni davano per terminata e invece nelle ultime settimane ha visto un’intensificazione delle violenze, sopratutto nella zona di Ghouta. Mancano ormai i servizi fondamentali come scuole ed ospedali e i beni di prima necessità come cibo, acqua e medicine. Ora le vittime degli attacchi chimici stanno vivendo in un campo profughi allestito dalla Red Crescent per l’emergenza ad Azaz, ma passare l’estate torrida sotto delle tende in plastica può solo peggiorare le loro condizioni di salute.

Per fronteggiare l’emergenza la nostra associazione ha contribuito ora con 2000 dollari per l’affitto di due appartamenti che daranno alloggio a due gruppi famigliari (di cui potrete guardare le foto in fondo all’articolo per una maggiore documentazione). Questo piccolo contributo aiuterà a migliorare per un po’ la qualità di vita di queste due famiglie siriane, ma riuscirà a sostenere solamente 5 mesi di affitto. Abbiamo ancora bisogno del vostro aiuto per garantire un futuro migliore a queste famiglie. Sappiamo di chiedere tanto ma possiamo e dobbiamo fare di più per aiutare molte altre famiglie bisognose di una casa.

Sostienici in questa iniziativa, effettua ora una donazione:
– tramite un versamento su paypal: donazioni@weareonlus.org
– tramite bonifico sul c/c di We Are Onlus Iban: IT02V0538702402000002154768
Indicando come causale del versamento: #WEAREHOME.

Grazie mille a tutti coloro che ci aiuteranno.